Isaia, 52, 13-15

Antonio 25.04.2015
Anche se un giorno queste figure fossero ritenute delle opere realizzate da mano d'uomo, esse sono comunque da considerare "acheropite" perché ispirare dal Signore (attinte dalla sua sembianza); vedi Dante.

Nuovo commento