Maralunga di Lerici (SP)

Maralunga è una penisola sita tra la Caletta e il seno di Lerici, ad est del castello dove un tempo sorgeva la Chiesa Convento degli Agostiniani.

Proprio qui, sul portale della chiesa, si trovava la scritta, andata però perduta.

Il dr. Enrico Calzolari ci informa che il monastero fu costruito nel 1480 e distrutto per far posto alle batterie di cintura della base navale voluta dal Regno d'Italia. La  scritta, ci informa il dr.Calzolari, è stata pubblicata dal Falconi alla pagina 75 del suo libro  "ISCRIZIONI DEL GOLFO DELLA SPEZIA RACCOLTE PER CURA DI AGOSTINO FALCONI"  (Pisa, Tipografia Ungher, 1874). Al  numero  194 si legge:
"A Maralunga, scritta sul volto della chiesa del già convento dei PP. Agostiniani
                                                 TERRIBILIS EST LOCUS ISTE
                                                                  1797
 
In quell'anno vi fu un terribile fortunale che distrusse tutta la flotta dei velieri lericini. Si salvarono solo i barchi di quegli armatori che avevano ricoverato le navi nel porto di Genova. Ciò è notizia certa, perché successivamente fu progettato l'allungamento del molo di protezione al porto. Secondo la tradizione le onde furono così alte che oltrepassarono la punta.