Trezzo Sull'Adda (MI)

Prepositurale dei SS. Gervasio e Protasio, che risale al secolo XV, conserva affreschi del '300 belle pitture e bassorilievi. E' stata rimaneggiata in epoche successive. All'interno dell'edificio abbiamo trovato la scritta, dove è omessa la prima parte della biblica frase, ma si legge "Questa è proprio la casa di Dio Questa è la Porta del Cielo" e -sotto- "La mia casa sarà chiamata Casa di Preghiera" .

 

Troviamo ancora una felice porta nella lunetta del portale laterale della chiesa stessa, sotto l'icona della Vergine con il Bambino "felix coeli porta" quando in genere, nelle raffigurazioni analoghe, c'è prima scritto PORTA e poi COELI; qui è il contrario (grazie a chi sapesse fornire una spiegazione). La scritta appena visibile sotto l'iconografia, nel riquadro di pietra rossa, è invece relativa allo scultore, ci sembra di capire, tale Franciscus de Solza, che potrebbe benissimo essere, essendo questa (Solza) una località vicina a Trezzo, dove -tra l'altro- nella chiesa parrocchiale si trova un'altra scritta simile (vedasi scheda).

Trezzo sull'Adda (località rinomata per il Castello Visconteo, di cui ci siamo occupati in altra sede) è un'antica località Celtica, e fu territorio dei Longobardi, di cui sono state ritrovate varie tombe (v. nostro articolo).


Crediti: Marisa Uberti